Perchè Aikido? Perchè farlo con noi?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perchè decidere di fare Aikido?

Perchè farlo fare ai propri figli?

Perchè non è uno sport, è un’arte marziale.

L’arte marziale, nei giorni nostri, è quanto di più utile ci possa essere nel percorso evolutivo; sia che esso indichi la crescita nella fase giovanile sia che rappresenti il desiderio di conoscere se stessi e gli altri, più presente in età adulta.
Perchè l’Aikido rappresenta una via di EDUCAZIONE MARZIALE, non un mero elenco di tecniche di combattimento.

Perchè la pratica è marziale. Lo studio è rigoroso, coerente, sensato, moderno; ma non basta, è necessario andare oltre e conoscere i propri limiti ed i limiti del compagno di studio per poterli superare giorno dopo giorno, andare oltre, esplorare delle capacità di cui non siamo a conoscenza e farlo assieme ad altri per avere la certezza che ciò non sia illusorio, o peggio, deleterio.

Perchè farlo con noi?

Perchè da oltre vent’anni il nostro gruppo di studio lavora incessantemente nel ricercare un livello superiore di conoscenza dell’arte.

Perchè l’offerta didattica è in costante evoluzione, frutto di ricerca, scambio, sperimentazione costanti.
Perchè l’organizzazione delle lezioni è quanto di più articolato ci possa essere: corsi per bambini, ragazzi ed adulti, per principianti assoluti e per esperti, aikido dolce per la terza età; ed inoltre lezioni specifiche di armi, seminari con maestri selezionati, workshop per scuole ed aziende, lezioni per aspiranti insegnanti.

Perchè aspettare? Il treno sta passando, sali a bordo!

Annunci

Buon 2019 a tutti.

Sono riprese le lezioni regolari,  un nuovo anno di lavoro e studio.

Siete curiosi in merito all’Aikido?

Venite a provare qualche lezione, gli allievi della nostra scuola sono a vostra disposizione per aiutarvi ad “entrare” nella pratica.

Non perdete il treno, non passa per sempre.

LEZIONI DI PROVA

_mg_2929

Con piacere vi invitiamo a provare l’Aikido, siamo del parere che una prova sia meglio di mille parole.

Vi ricordiamo che per praticare è necessario essere in buone condizioni fisiche.

L’abbigliamento deve essere comodo e consono all’ambiente, si consiglia di indossare pantaloni lunghi e t/shirt.

Si prega cortesemente di comunicare in anticipo la propria presenza via mail o telefono a: info@aikidopordenone.com //  tel. 349 6615469

AIKIDO DOLCE, una scelta di vita, anche a Pordenone.

slider1

L’aikido dolce ha come matrice l’arte marziale (purtroppo ancora poco conosciuta) che ha rivoluzionato il mondo dei metodi di combattimento, l’aikido infatti porta in dote l’obbligo morale di non nuocere in alcun modo all’avversario, ciò si realizza all’atto pratico con l’utilizzo delle tecniche in un’ottica di assorbimento/svuotamento dell’aggressività dell’attaccante per poi restituirla nell’atto della proiezione o dell’immobilizzazione.

 

Le tecniche dell’aikido si contraddistinguono quindi per la non pericolosità ed una intrinseca ricerca di armonia tra i contendenti, ciò ha portato nel tempo a sviluppare una didattica centrata sulla ricerca di connessione tra le persone che mettono in atto la pratica attaccando e difendendosi.

I ruoli di attaccante e difensore sono evoluti in una sorta di situazione in cui troviamo un dualismo del tipo dante/ricevente, in cui i ruoli si alternano continuamente nella pratica al fine di ottenere una completa conoscenza del lavoro di entrambi, unendoli in una relazione di studio molto profonda, ricca di sfaccettature, sia nel capo fisico/tecnico che nel lato emotivo/psicologico.

Perchè limitare queste esperienze ai soli praticanti giovani, forti, energici?

Perchè non mettere in scena lo stesso metodo di studio e ricerca moderando l’efficacia tecnica quindi rendendo il gesto utile ed al tempo stesso replicabile da chiunque?

Anche da chi di “fare a botte” non ha nessuna intenzione ed anzi trova l’ambiente marziale deprimente ed anacronistico?

Ecco l’AIKIDO DOLCE:

Una pratica che racchiude in sé respirazione, meditazione in movimento, accrescimento/recupero delle capacità fisiche, di equilibrio e posturali.

Un lavoro che inizia con lo studio di forme individuali ma che ben presto approda al lavoro in coppia, con un antagonista che ha la funzione di aiutarci, di riflettere la nostra condizione, con il risultato di guidarci alla soluzione dei problemi in modo armonico.

Nessun tappetino a far da limite, nessuna immagine forzata o schemi rigidi di movimento o routine di esercizi ma lezioni in continua evoluzione in un’ottica di crescita continua, individuale e di gruppo, infatti, grazie al continuo cambio di partner, il risultato è collegiale perchè ognuno pone le proprie capacità al servizio degli altri.

Ed è in questo che l’aikido (dolce o meno) rende di più, nello scambio di energie, non solo fisiche.

Chiunque può praticare ed ottenere benefici dall’aikido dolce, è sufficiente lavorare con continuità e serenità, i risultati non tarderanno ad arrivare.

   Vieni a provare senza impegno, ci ritroviamo ogni martedi e giovedi mattina.

 

Chiama il 349 6615 469 per ulteriori informazioni.

 

Arriva Settembre.

Arriva Settembre, con lui un nuovo Anno Accademico

Agosto è entrato nell’ultima decade, il pensiero va all’imminente nuova stagione, la ventesima.

Un pensiero doveroso è rivolto alla scorsa annata: una attività molto dura ha portato ottimi risultati dal punto di vista tecnico, i risultati degli esami lo confermano, siamo tornati ad esprimere una qualità di tutto rispetto sia in sessioni pubbliche sia negli esami svolti in dojo, frutto del lavoro e della determinazione di tutti gli allievi della scuola.
Adesso bisognerà mantenere lo standard se non lo si potrà elevare…Attendiamo i nuovi arrivi ed intanto prepariamo il Dojo per il ventesimo compleanno, concomitante con l’ingresso nel mondo degli avanzati di alcuni degli studenti del gruppo dei ragazzi che porteranno, o almeno vogliamo ben sperare, nuova energia e vitalità ai più grandicelli.
Per concludere vi invito a farvi vivi in dojo, dal primo di Settembre tutti i Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 19.30, lezioni aperte a tutti per cominciare assieme per poi, in data da destinarsi dividersi nei due gruppi e definire meglio la didattica.

A i genitori dei bimbi comunico che partiremo con l’inizio della scuola con due lezioni settimanali ( Lun e Giov dalle 18,00 alle 19,00) a gruppi riuniti per poi definirli a fine mese ed approdare ai soliti giorni ed orari.

Vonde monadis e dateci sotto, gli esami incombono!

F.